Archivi

Tutti gli articoli per il mese di gennaio 2012

Nessuno ci prepara al dolore

Pubblicato gennaio 28, 2012 da neferhetep

 

Sapevo che la vita non è semplice, ma nessuno mi aveva detto che sarebbe stata così difficile, nessuno mi aveva preparato al dolore ed ora non so come superarlo…

Ricordo ancora quando il 12 febbraio prima e il 16 settembre dopo ho annunciato al mio amore che ero incinta…I nostri occhi erano lucidi di lacrime di gioia, come bambini saltellavamo sul posto ridendo come matti… Ed è questa immagine che mi torna in mente ogni volta che mi viene consigliato di pensare a qualcosa di bello, ma quella immensa felicità è anche ciò che mi procura più male, perché è durata poco…

Bisognerebbe esser preparati al dolore, perché a me questo dolore sta uccidendo, perché ho un buco nel petto dove una volta avevo il cuore… E resto ferma a guardare i bimbi delle mie amiche, le loro pance crescere, i loro sorrisi felici e mi domando perché a me il destino ha riservato così tanto dolore e per ben due volte…

Lo psicologo dice che devo pensare seriamente al riprovarci, perché solo un altro bimbo mi tirerebbe fuori dal baratro, ma sinceramente ho paura… Tutti mi dicono che non può accadere ancora, ma io sorrido e dico che era la stessa cosa che mi ripetevo durante la seconda gravidanza eppure quel maledetto 2 novembre l’incubo è tornato… E questa volte il dolore è troppo grande, non può esser gestito… E ho chiesto aiuto…

Lo desidero così tanto il mio bambino, vorrei così tanto stringerlo al petto…

 

Annunci

2012

Pubblicato gennaio 8, 2012 da neferhetep

E così anche il 2012 è arrivato… Le feste sono scivolate via lente, con tristezza e molta amarezza. Non c’era nulla da festeggiare nel 2011, un anno che era iniziato alla grande e che è diventato un incubo che con il passare dei mesi ci ha sprofondato nell’inferno.
Finalmente un nuovo anno, speriamo porti con sé molte novità e buone notizie…
Ieri ci è stato detto che abbiamo motivo di sperare, di crederci ancora, ma allora perché i nostri occhi sono ancora così tristi e vuoti?